Innanzitutto, definiamo cosa è il suspension training: si tratta come dice la parola stessa di un “allenamento in sospensione”, ovvero si tratta di proporre una situazione di allenamento funzionale a corpo libero dove i punti di appoggio durante l’esercizio non sono solidali al terreno, ma solitamente vincolati a una struttura attraverso strumenti appunto di sospensione.

Lo strumento principale su cui si fa affidamento in questo caso è il TRX.

Perchè Praticare il Suspension Training?


La risposta è semplice, con questa tipologia di allenamento si possono sfruttare egregiamente tutti e tre i piani di lavoro, rendendo indispensabile l’utilizzo del core per QUALSIASI tipologia di esercizio si voglia eseguire: l’elemento di instabilità introdotto dalla sospensione, rende centrale il lavoro del core rispetto a qualsiasi altro gruppo muscolare.

Basti pensare a un banale plank, eseguito con tutti gli appoggi a terra e al medesimo esercizio eseguito con i gomiti a terra ma i piedi in sospensione infilati all’interno delle staffe: mentre quando sono appoggiati a terra, la nostra preoccupazione è quella di mantenere le curve fisiologiche della schiena, con coinvolgimento principale del muscolo retto dell’addome, quando abbiamo i piedi sospesi, dovremmo stabilizzare anche il movimento oscillatorio, chiamando in causa anche gli obliqui.

Tutto questo, semplicemente considerando un esercizio isometrico.


Chiedi informazioni per questo corso.

* indica campo obbligatorio

  

L’invio della richiesta di informazioni, implica il consenso all’archiviazione dei dati personali ai sensi del D.lgs. n. 196/2003 sulla tutela della privacy. | Privacy policy